Menu

Valeria Proietti Semproni

Inizia a studiare danza all'età di 5 anni con il Maestro e Primo ballerino del Teatro dell'Opera Carlo Scardovi. Affianca lo studio della tecnica accademica con lo studio della danza moderna e contemporanea, tra i maestri Anna Emili, Arturo Cannistrà.

Numerose esperienze all'estero, in Francia Dominique Lesdema, Cristopher Huggins, Rudy Brians, in California con Blith Barton ed il San Diego dance theater dove inoltre approfondisce lo studio della tecnica Horton. Nel 2004 entra a far parte della compagnia GRIGIO-VERDE di Massimo Perugini con lo spettacolo "Un treno per dove...". Conduce numerosi laboratori di teatro danza in scuole statali di Roma tramite i progetti FNASD.

Valeria Proietti Semproni

Nel 2006 entra a far parte della compagnia Studio Dance Theater diretta da Gianni Rosaci. Partecipa a diverse produzioni "Mozart strasse", "Futuro e Memoria", con la regia di Arturo Cannistrà e "7 voci" con la regia di Arturo Cannistrà e Barbara Piga.

Dal 2007 insegna presso la scuola Studio Dance Theater diretta da Gianni Rosaci come insegnante di danza contemporanea e coreografa. Partecipa a molti concorsi e rassegne. Tra questi in occasione della rassegna "Roma è danza" diretta da Paola Visciglia, vince con il suo gruppo una borsa di studio per il concorso Danzasi' e Spoleto. Al concorso Dance Challenge a Roma, si classifica al 1 posto con la coreografia "Spensando a fiori".

Nel 2011 entra a far parte della Folkwang Universitat der Kunste in Germania, Essen ( scuola di Pina Bausch). Nel 2013 partecipa con la coreografia "Ibsen" ed il passo a due "Drops of rain in a perfect Sunday" al concorso nazionale Maria Toth. In giuria Stephen Pelton da Londra, Robert Hlatky dalla CODART di Rotterdam, e Jared Garfield da Londra. Entrambi i pezzi si classificano al 1 posto e per entrambi vince il premio come miglior coreografa.

Dal 2014 è insegnante di Postural Pilates per danzatori.