Menu

Alessia Gay

Nata a Casale Monferrato, Alessia Gay inizia ben presto lo studio della danza presso la Scuola Comunale di Danza del Teatro Nuovo di Torino nella sua città natale. Nel 1999, viene ammessa alla Scuola di Ballo del Teatro Alla Scala di Milano dove studia con Vera Karpenko. Nel 2001, accede alla John Cranko-Schule di Stoccarda, dove si diploma nel 2004 sotto la guida di Galina Solovieva.

Nel giugno 2007, entra a far parte del Corpo di Ballo del Teatro dell'Opera di Roma, allora guidato da Carla Fracci. Interpreta fin da subito ruoli da Solista e Prima Ballerina, tra cui il pas de deux dell'Uccellino Azzurro e la Fata Diamante ne "La Bella Addormentata nel Bosco", Gamzatti e la Prima Ombra ne "La Bayadère", Clara ne "Lo Schiaccianoci", il Pas de Trois, la Principessa Polacca e i Quattro Cignetti ne "Il Lago dei Cigni", la Fata Confetto ne "Lo Schiaccianoci" di Luc Bouy, la Ballerina in "Petrouchka", "Lo Spettro della Rosa", il Pas de Deux dei Contadini in "Giselle" nella versione di Carla Fracci e di Patrice Bart, le Amiche di Kitri in "Don Chisciotte", Rosalinda in "Romeo e Giulietta".

Nell'ottobre 2009, Alessia debutta nel ruolo principale de "La Sylphide" insieme a Thomas Lund, Primo Ballerino del Royal Danish Ballet di Copenhagen. Il suo debutto viene largamente apprezzato dalla critica italiana ed europea.

Alessia Gay

Nel 2011 viene scelta dal Balanchine Trust per interpretare "Tchaikovsky Pas de Deux" a fianco dell'étoile Giuseppe Picone. Viene inoltre scelta da Maguy Marin per interpretare "Duo d'Eden", andato in scena nel maggio 2012.

Nelle stagioni successive, Alessia debutta in alcuni tra i maggiori ruoli del repertorio classico: è Kitri in "Don Chisciotte" di Mikhail Messerer, Swanilda in "Coppelia" di Roland Petit, Odette-Odile ne "Il Lago dei Cigni" di Patrice Bart, Aurora ne "La Bella Addormentata nel Bosco" di Paul Chalmer, Cenerentola nell'omonimo balletto di Derek Deane e Clara ne "Lo Schiaccianoci" di Amedeo Amodio.
Partecipa inoltre alla creazione di "... and so it is" del coreografo americano Dwight Rhoden e di "Quartetto" di Francesco Nappa.

A giugno 2015 calca il palcoscenico delle Terme di Caracalla con il Pas de Deux "The great Gig in the Sky" in "Pink Floyd Ballet" di Roland Petit.

È stata insignita del Premio Danza&Danza 2012 come miglior interprete emergente e del Premio Roma Jia Ruskaja 2014.